.

freeweb
Allora avanti, alla lotta!!
31 marzo 2009
LEONARDO PAGLIAZZI
Ciao lettori e grazie per essermi stati vicini in questi mesi... Siete pochi ma buoni!!! Questo post per informarvi che da oggi il mio blog si sposta sulla pagina:

www.leonardopagliazzi.blogspot.com

Potrete continuare a leggermi li...

Vi ringrazio ancora...

Allora avanti, alla lotta!!!
politica interna
16 marzo 2009
Show Web Carlucci

Ormai si moltiplicano le proposte di legge per mettere mano alla libertà del web. Ne ha fatta una anche Gabriella Carlucci, ex show girl e ormai famosa per le sueinvettive contro le Iene. La sua proposta, mascherata sotto la lotta alla pedofilia, è in realtà una lotta alla pirateria, prova ne è il fatto che il suo maggior consulente è Davide Rossi, presidente di Univideo. La proposta è scritta male, praticamente non attuabile e da prova di quanto i politici conoscano internet e le sue regole. Lei si è difesa in una intervista su WebNews dicendo: 


OGGI INVECE È MOLTO FACILE LANCIARE UN FORUM DI DISCUSSIONE CON UN TITOLO BEN PRECISO E LASCIARE CHE SIA IL POLO DELLA RETE, IN MANIERA ANONIMA A COMPIERE REATI QUALE LA DIFFAMAZIONE, L'INGIURIA, LA CALUNNIA. 


Ha detto proprio così!! Ma la sua legge non è contro la pedofilia? Che c'entrano la diffamazione e la calunnia? L'impressione è che si cerchi di mettere le mani sull'unico spazio ancora libero di discussione in Italia e sulle sue potenzialità economiche. Ed è per questo che guarda caso, da un pò di tempo a questa parte sono soprattutto parlamentari del KAPO' Berlusconi a fare proposte di questo tipo. Teniamoci informati!!

Allora avanti, alla lotta!!




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica berlusconi pedofilia carlucci

permalink | inviato da gnamo72 il 16/3/2009 alle 19:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
politica interna
11 marzo 2009
LIBERTA'!!!
Il DDL sicurezza che contiene l'emendamento D'Alia è alla stretta finale. Tutto il web si sta mobilitando. Lo fa Beppe Grillo, ne scrive sull'Unità e sul suo Blog Marco Travaglio. C'è la mia petizione che si può ancora firmare all'indirizzo:


Si stanno muovendo almeno 2 gruppi di Facebook:

- Contro la censura della rete e di Facebook
- Don't touch my net

Dobbiamo assolutamente far sentire la nostra voce. Firmate, mandate mail, iscrivetevi ai gruppi perchè la fine della libertà in questo paese si avvicina... Volete essere complici??

Allora avanti, alla lotta!!





permalink | inviato da gnamo72 il 11/3/2009 alle 17:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
politica interna
2 marzo 2009
Il fu attore Barbareschi
Il fu attore Luca Barbareschi, com'è noto adesso fa il politico. Ha deciso, qualche giorno fa, di presentare in Parlamento un DDL sulla pirateria multimediale. La cosa è quantomeno singolare visto che la stessa proposta era sembrata troppo persino alla SIAE (se volete potete guardare il mio post del 25 gennaio) che , dopo averla fatta e dopo la sollevazione di buona parte della rete e delle associazioni di consumatori ha fatto marcia indietro. Altra cosa molto singolare è che lo stesso Barbareschi nel suo blog dice che questo DDL è un work in progress e che vaglierà tutti i suggerimenti che gli arriveranno. Non si capisce allora perchè presentarlo adesso e non quando non sarà una proposta già definita e pronta. Dimostra poi di conoscere poco e male il web. Parla di Open Source a sproposito collegandoli alla pirateria e infine, chiede, con la sua proposta, di dare una delega al governo per regolamentare l'unico mercato delle idee rimasto libero in questo paese. Dobbiamo contrastarlo. Potete andare a leggervi il suo post sull'argomento a questo indirizzo:


Inoltre ha una mail alla Camera che dobbiamo inondare di tutti i nostri commenti sul suo DDL. La mail è: 

barbareschi_l@camera.it

 
Stanno tentando ancora una volta di mettere il cappio alla rete, dobbiamo farci sentire.

Alla fine vi ricordo ancora la petizione contro l'emendamento D'Alia i cui post trovate prima di questo e che potete firmare all'indirizzo:


Allora avanti, alla lotta!!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Barbareschi camera blog post rete pirateria

permalink | inviato da gnamo72 il 2/3/2009 alle 21:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
politica interna
19 febbraio 2009
Dobbiamo muoverci!!!
So che forse sto diventando pedante, sarà perchè non sopporto veramente la deriva di questo paese o perchè sto diventando lentamente vecchio. So una cosa però: non ho perso la voglia di lottare e quella credo che non mi abbandonerà mai. E' per questo che torno a rinnovare l'invito a tutti quelli che leggono questo blog a diffondere la mia petizione contro l'emendamento D'Alia di cui trovate ampi scritti nei post precedenti. La petizione è all'indirizzo:


Mi raccomando DOBBIAMO MUOVERCI!!! Il momento è veramente tra i più bui di sempre, con i potenti sempre più potenti e gli ultimi sempre più ultimi. Questo è quello che mi sento di fare per poter guardare domani mio figlio in faccia. Quando crescerà non potrà dirmi di non aver provato a fare la mia parte!!! 

Allora avanti, alla lotta!!


 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica petizione d'Alia

permalink | inviato da gnamo72 il 19/2/2009 alle 23:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
politica interna
14 febbraio 2009
Petizione contro l'emendamento D'Alia
Come già detto precedentemente il senatore D'Alia ha fatto un emendamento al DDL sicurezza che se approvato porterà la libertà d'opinione di questo paese al livello della Cina. Si chiede infatti, non di perseguire chi sul web fa i reati di diffamazione, apologia di reato e istigazione a delinquere, ma di chiudere siti, blog e network che riportano notizie di reato. Questo vuol dire per esempio che se su Facebook qualcuno diffama qualcun'altro il ministro dell'interno può chiudere quel network precauzionalmente senza il parere vincolante degli organi di giustizia. E' come se qualcuno spedisce un pacco bomba e si decide di punire le poste. Un'assurdità clamorosa. Il Senatore ha inoltre rilasciato un'intervista, che trovate a questo indirizzo: http://www.youtube.com/watch?v=DspArIPgTYo 
basta asclotarla per rendersi conto di quella che è la deriva in cui stanno portando il nostro paese. Per questo ho deciso di iniziare sul web una petizione che potete firmare a questo indirizzo:


Firmate il più possibile e fate firmare perchè è veramente in gioco la libertà di tutti.

Allora avanti, alla lotta!!



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. internet libertà D'Alia senato DDL sicurezza

permalink | inviato da gnamo72 il 14/2/2009 alle 11:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
politica interna
7 febbraio 2009
Il Senatore D'Alia mette il cappio alla rete
E' stato aggiunto, al già molto criticato DDL sulla sicurezza, un emendamento che di fatto inizia a stringere il cappio intorno al collo della libertà d'espressione su internet. Potete leggere un articolo molto interessante a riguardo a questo inidirizzo: http://punto-informatico.it/servizi/ps.asp?i=2543670

L'emendamento è molto semplice e di una arroganza verso il web e soprattutto i provider fuori dalla norma. Si chiede proprio a loro di intervenire, un pò come si fa in Cina. Dobbiamo mobilitarci al più presto possibile. Per questo potete visitare il blog di Grillo il cui link trovate tra i miei oppure potete intanto iniziare a scrivere direttamente all'interessato ciò che pensate della sua legge, dobbiamo inondarlo. La sua mail è:dalia_g@posta.senato.it. Teniamoci informati.

Allora avanti, alla lotta!!
politica interna
5 febbraio 2009
Indymedia
Come molti di voi sapranno a Milano è stato sgomberato il centro sociale di via Conchetta. Non mi interessa dilungarmi sul contenuto di questo fatto perchè non è il mestiere di questo blog. Mi interessa invece dire che, a seguito di vari post e commenti scritti su indymedia contro il vice sindaco di Milano De Corato, un gruppo di parlamentari del centro destra ha chiesto al ministro dell'Interno con interpellanza urgente che potete leggere a questo indirizzo: http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_16/showXhtml.Asp?idAtto=9016&stile=6&highLight=1&paroleContenute='INTERPELLANZA+URGENTE'

di chiudere una parte di Indymedia Italia o comunque di tenerla sotto osservazione. Non so cosa ci sia stato scritto in quei post perchè l'indirizzo che li conteneva e che è contenuto nell'interpellanza non è più disponibile nel web e francamente mi interessa poco. Mi interessa invece dire, gridare, urlare che la politica deve stare lontana dalla rete. Non vogliamo la censura per nessun contenuto!! Ognuno, credo, ha il diritto di dire quello che pensa e se commette reato, se possibile, deve essere perseguito ma non per questo si può chiedere di chiudere un sito, un blog o quant'altro. Nell'interpellanza ci sono anche i nomi dei firmatari, ricordiamoci di darci un'occhiata prima di andare a votare la prossima volta!! Come sempre teniamoci informati e drizziamo le orecchie.

Allora avanti, alla lotta!!



permalink | inviato da gnamo72 il 5/2/2009 alle 22:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
vita familiare
30 gennaio 2009
E' nato Lorenzo
Scusate se non scrivo da un pò ma il 27, giorno della memoria sono diventato babbo di Lorenzo e questi giorni sono un pò movimentati.

A presto.

Leonardo



permalink | inviato da gnamo72 il 30/1/2009 alle 10:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
politica interna
25 gennaio 2009
Pirateria digitale
E' appena stato pubblicato il disegno di legge per la lotta alla pirateria digitale. Se volete potete leggerlo qui: http://www.altroconsumo.it/giustizia/20090123/proposta-di-legge-Attach_s231163.pdf. C'è da dire che a una prima lettura appare scritto molto male, è impreciso e troppo generico e non tiene conto di nessuna istanza del popolo del web, come invece aveva promesso la SIAE. Tutto gira intorno al fatto che chi ha potere su questo(la SIAE per l'appunto) vuole mantenerlo intatto, senza contare che il mondo sta cambiando e che quel potere l'ha perso di fatto e lo riacquisterà solo a costo altissimo e calpestando le libertà del web. La politica dal canto suo è immobile e sembra voler prendere la proposta di legge come oro colato. D'altronde non riesce a capire e a gestire quel poco che potrebbe del web e, sia detto per inciso, fortunatamente. Il commento che ho trovato il migliore è quello del sito altroconsumo che dice: 

Nel merito, il provvedimento appare arcaico, protezionista e contrario agli interessi dei consumatori e dell'innovazione del mercato digitale. Noi chiediamo da tempo che si vada in tutt'altra direzione, non bisogna certo riconoscere ulteriori funzioni e poteri monopolistici di intermediazione alla SIAE come prevede l'art. 3 lett. G) della proposta.

Oltretutto nella proposta si tirano in ballo anche i provider cercando di chiudere il cappio intorno a quel poco di libertà di circolazione delle idee e della cultura che ancora internet rappresenta. Per questo e come al solito cerchiamo di informarci il più possibile e di tenere alta la guardia.

Allora avanti, alla lotta!!

Per info: 






sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 14211 volte

Ciao a tutti. Sono Leonardo Pagliazzi. Sono un attore, autore, cabarettista e anche falegname. Proprio così, come il padre di nostro Signore. Sono un anarchico. Tutto questo per presentarmi e dire chiaramente chi sono. Non è facile iniziare un nuovo blog perchè si ha sempre l'idea di aver qualcosa di importante da dire e quando poi ti ritrovi a scrivere non sai mai come iniziare, come metter giù il discorso per far capire l'idea che hai. Io ormai mi informo tramite internet e reputo che la sua caratteristica migliore sia il fatto che è uno dei pochi luoghi di discussione libera, anarchica. Per questo ho pensato, aiutato da tutti quanti voi, di racchiudere in questo spazio informazioni sulle iniziative di lotta per impedire qualsiasi tipo di condizionamento o di schedatura o di limitazione del web. E allora avanti, alla lotta!!



IL CANNOCCHIALE